2008: Across the universe

Ho appena visto il suo bel volto
Non potrò dimenticare nè il momento nè il luogo
Dove ci siamo incontrati
Lei è proprio la ragazza per me
E voglio che tutto il mondo veda
Che ci siamo conosciuti.

 

Le parole scivolano fuori come una pioggia infinita in una tazza di carta

Scivolano selvaggiamente e si disperdono nell’universo

pozze di dolore, onde di gioia alla deriva nella mia mente aperta

possedendomi e accarezzandomi

Immagini di luci spezzate danzano davanti a me come milioni di occhi

Mi chiamano attraverso l’universo

Pensieri vagano come un vento irrequieto dentro una cassetta della posta

Cadono alla cieca mentre seguono la propria strada attraverso l’universo

Suoni delle ombre ridenti dell’amore fischiano attraverso le mie orecchie aperte

Incitandomi e invitandomi

Amore senza limite e senza fine che splende attorno a me come un milione di soli

Mi chiama attraverso l’universo

 

Niente potrà cambiare il mio mondo

Niente potrà cambiare il mio mondo

Niente potrà cambiare il mio mondo

(Thanks agli immensi Scarabei con la a: chi conosce l’inglese capirà)

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

2 risposte a 2008: Across the universe

  1. giusy ha detto:

    Meravigliosa!!!!
    Hai mancato di citare la fonte😉 ( anche xchè lo/la voglio pure io qualunque cosa sia…sa tanto di…)

  2. Michele ha detto:

    Annotazione accolta subito con molto piacere. E oltre a tutto ciò che è "proibito" ti consiglio anche il film che è molto peace & love

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...