Storia di vita

 

Da In fondo alla paludeJoe R. Lansdale

 

Due giorni dopo Mose fu seppellito nel nostro terreno, fra il fienile e il campo. Papà gli fece una croce di legno e vi incise sopra MOSE giurando che quando avesse avuto i soldi gli avrebbe comprato una lapide.

Vennero alcuni neri che conoscevano Mose, ma gli unici bianchi eravamo noi della famiglia. Non vennero neppure quelli che non avevano avuto niente a che vedere con quello che era stato fatto a Mose perché preferivano comunque non farsi vedere al funerale di uno di colore.

La notte, quando chiusi gli occhi, vidi Mose penzolare, i pantaloni abbassati, castrato, sanguinante, gli occhi e la lingua che si gonfiavano, quella corda attorno al collo. Ci volle parecchio tempo prima di potermi sdraiare senza che quell’immagine mi saltasse immediatamente davanti agli occhi e degli anni perché smettesse di capitare in modo regolare. Cose strane. Vedevo una corda, o un certo tipo di ramo su una quercia o anche il modo con cui il sole scendeva attraverso i rami.

Anche adesso, di tanto in tanto, mi torna davanti agli occhi con incredibile chiarezza, come se fosse successo l’altro ieri.

 

 

Sono gli anni Trenta, quelli della Depressione. Harry e la sorellina Tom vivono nel Texas orientale, due bambini come tanti. Una sera vanno nel bosco, per cercare un luogo dove seppellire l’amato cane Toby. Trovano invece una strana radura di spine, e il corpo martoriato di una donna di colore. I fratelli scappano, e intravedono tra gli alberi una figura minacciosa e oscura, di cui tutti parlano, che tutti temono: il leggendario Uomo-Capra. Tornati a casa Harry e Tom raccontano tutto al padre. Jacob fa il barbiere e ha la funzione di agente di polizia locale, non crede alle voci sull’Uomo-Capra e non sopporta le ingiustizie cui vanno incontro le persone di colore da quelle parti. Decide di mettersi subito a indagare. Scoprirà presto che quello non è l’unico corpo ritrovato nelle zona, e che altre donne sono state uccise con la medesima crudeltà. Tra razzisti spocchiosi e violenti, misteri che emergono dal passato e storie d’amore dimenticate, due bambini vivono un’estate indimenticabile, e un’esperienza di feroce bellezza e crudeltà…

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Storia di vita

  1. mauro ha detto:

    un\’abilità innata, naturale, per chi, come Lansdale, è cresciuto all\’interno di una realtà come il Texas. bel pezzo questo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...