Intermezzo informativo

 

Hugo vince Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha vinto con dieci punti di scarto la consultazione sul quesito referendario che gli dà il via libera alla rielezione senza limiti temporali, e ha già annunciato che si ripresenterà alle presidenziali del 2012. Il successo politico conseguito dal ”rivoluzionario socialista” rafforza anche l’alleanza nella Regione. “Una vittoria che ha premiato la costanza, la verità non la menzogna, la dignità del popolo" ha detto Chavez, che ha ribadito il proprio "impegno nei confronti del socialismo, quello vero, la rivoluzione socialista". Grande festa per le vie di Caracas, lancio di petardi, folla nelle strade e il presidente vittorioso che si affaccia dal balcone del "Palazzo Miraflores" – sede della presidenza – dal quale tiene un lungo discorso. Il primo a congratularsi per la vittoria è Fidel Castro, che "dieci secondi" dopo l’annuncio ufficiale ha inviato un messaggio a Caracas in cui parla della vastità del successo dell’amico che ha avuto "una dimensione tale da non poter essere misurata: infatti il rafforzamento di Chavez dovuto al passaggio di questo referendum valica i confini del Paese rafforzando l’alleanza tra i paesi amici Cuba, Bolivia e Ecuador.

 

 

Tim e Vodafone perdono L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, dopo una denuncia di Altro Consumo, ha sanzionato Tim e Vodafone con una multa di 500 mila euro ciascuno per modifica unilaterale e sistematica dei piani tariffari senza fornire adeguate informative al consumatore. La mancanza di informazione e trasparenza ha impedito agli utenti di conoscere le caratteristiche delle nuove tariffe, le modalità di attuare la portabilità del numero da un operatore all’altro e le modalità di rimborso del credito residuo. I rincari sono stati per profili medi in un anno da 49 sino a 83 euro, con picchi d’aumento sulle singole telefonate di oltre il 100%. Ma finché non sarà varata finalmente la già approvata class action, sarà difficile farsi valere contro i grandi colossi telefonici.

 

 

Soru spera Nonostante in Sardegna gli scrutini stiano procedendo con grande lentezza, i primi sondaggi darebbero in leggerissimo vantaggio il governatore uscente Soru contro il candidato berlusconiano Cappellacci. Ahiò sardi continuate così, porrrca di quella truia.

Questa voce è stata pubblicata in Politica controcorrente. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Intermezzo informativo

  1. Chiara ha detto:

    ahahah e viene pure il link!e si autoscrive http

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...