AsSoru-ta!

 

Dopo i risultati vergognosi delle elezioni pataggaregne sarde, in cui il partito (non)democratico precipita addirittura al di sotto della fossa che si stava già scavando mentre il resto della coalizione si difende arcignamente, Uolter Ueltroni fa la prima cosa giusta da anni: assicura di levarsi dalle palle. Auspicando che le promesse non rimangano sulla carta, l’esempio dovrebbe essere seguito da una sequela di nomi  che da anni creano solo imbarazzi: i primi della lunga lista sono D’Alema, Rutelli, Fassino, Franceschini, Finocchiaro, Binetti ecc. ecc. ecc., ma so che rimarrà pura utopia.

 

La notizia del giorno però è questa (fonte http://www.unita.it/):

Quattro anni e sei mesi: è questa la condanna per David Mills, l’avvocato inglese accusato di corruzione. Solo due mesi in meno di quanto richiesto dal pubblico ministero Fabio De Pasquale, che aveva proposto 4 anni e 8 mesi di reclusione. Il punto fermo è stato messo, dunque: Mills è stato corrotto. Il presunto corruttore, Silvio Berlusconi, invece, per ora non rischia niente: il processo nei suoi confronti è sospeso, in attesa che la Consulta decida sulla legittimità costituzionale del Lodo Alfano.

Qualche novità, intanto, comincia ad affiorare: secondo l’accusa infatti se il Lodo Alfano non dovesse risultare costituzionalmente valido, il reato del premier sarebbe a tutt’oggi punibile, e non già prescritto come si era finora ritenuto: Mills avrebbe infatti ricevuto da Berlusconi, attraverso il manager Fininvest Carlo Bernasconi, 600 mila dollari il 2 febbraio del 1998. Il legale però, che venne corrotto per omettere il vero o testimoniare il falso nell’ambito di due processi a carico di Berlusconi, quello sulle tangenti alla Guardia di Finzanza e quello All Iberian, intascò effettivamente quei soldi il 29 febbraio del 2000, due anni più tardi. Per questo la pubblica accusa sostiene che il reato cadrà in prescrizione solo nel 2010. Ora i giudici riuniti in camera di consiglio dovranno decidere se la modifica del capo di imputazione proposta in corso d’opera dal pm è valida.

Questa voce è stata pubblicata in Politica controcorrente. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...