Finestre sulla lava

 

Momento estremamente propizio per le band nostrane (e dire che il sound italiota mi ha sempre un po’ schifato). Negli ultimi mesi sono usciti due ottimi dischi che ho gradito alquanto: oltre ai già succitati Ministri vi sono pure i Deasonika col gradevolissimo Tredicipose. Il quadro è abbastanza vario: esemplari ballate crepuscolari e intime dalle forti suggestioni d’oltremanica sfumano armonicamente in paesaggi rumorosi prettamente tinti di grunge. La voce di Max Zanotti poi è davvero magnifica: svaria affabilmente da acuti alla Thom Yorke a grugniti alla Chris Cornell senza alcuno squilibrio. L’ormai classicissima L’uomo di plastica ne è palese testimonianza.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...