Battle Dance

 

Do voce alla parte più dance/punk elettrica, chiassosa ed energica che risiede nel mio cuoricino spietato e sentimentale, dai colori molto britannici. Il pezzo in questione è “Warrior’s Dance” dei The Prodigy, che altro non è se non una gara indiavolata e focosa combattuta a passi di danza dove solo i più vigorosi possono sopravvivere a cinque giri di lancette (tre nel video) di movimento incessante e smodato.

I Prodigy hanno avvampato la mia giovinezza con quella mina stridente che prendeva il nome di “The fat of the land”, e ora a più di 10 anni di distanza azzardano un problematico bis con Invaders must die, concentrato di schegge sonore, synth ronzanti e ritmi frantumati, in cui prende il sopravvento una visione selvaggia e apocalittica della società, un mondo oramai feroce e imbruttito, in preda ai mutanti alieni e ai giustizieri fai da te, in cui non resta che aggrapparsi alle fiamme per combattere le tenebre.

 

E se oggi tuona senza peraltro piovere, domani uno squarcio di sole salperà oltre l’effimera linea dell’orizzonte con una potenza di un abbraccio immenso.

Chiosando poeticamente do a tutti una Buona Pasqua!

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Battle Dance

  1. Chiara ha detto:

    I Prodigy sono troppo dei grandi.Mentre Back to mine di Liam Howlett è troppo persino per me.Enjoyed the video.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...