S’incazzano per una “zoccola”. E per i 4 parlamentari indagati di concor­so in corruzione aggravata dal­l’aver favorito la mafia ci indigniamo o no?

 

di Alessandra ZinitiLa Repubblica

 

Dietro agli avvisi di garanzia al senatore Pdl Carlo Vizzini e ai senatori dell’Udc Salvatore Cuffaro e Salvatore Cintola e al deputato dell’Udc Saverio Romano ci sarebbe un ‘pizzino’, un biglietto che Massimo Ciancimino ha fatto avere agli inquirenti. Si tratta di una nota in cui il tributarista Gianni Lapis, anch´egli già condannato e di nuovo sotto inchiesta, dà ordine al figlio di Don Vito di prelevare dal conto di Don Vito un milione e 300mila euro da distribuire ai suoi amici politici

 

 

Adesso che il gioco di fa duro la scorta gliel´hanno data sul serio. Massimo Ciancimino si sposta a bordo di un´auto della polizia. Fa impressione vederlo così, il figlio di Don Vito, condannato per riciclaggio, che la Procura di Palermo ritiene collaboratore attendibile e teste fondamentale d´accusa in un´inchiesta-calderone in cui sono finiti già quattro parlamentari e potrebbero presto finire anche molti altri nomi eccellenti, quelli che Ciancimino continua a fare ai magistrati delle Procure di mezza Italia.

 

Intanto, già oggi pomeriggio, Ciancimino tornerà ad essere ascoltato dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dal sostituto Nino Di Matteo per meglio definire il quadro delle accuse che ( come anticipato due mesi fa da Repubblica) hanno portato all´emissione di informazioni di garanzia nei confronti di Carlo Vizzini, senatore del Pdl, Saverio Romano, Salvatore Cuffaro e Salvatore Cintola, dell´Udc, tutti chiamati a rispondere di concorso in corruzione aggravato dall´aver favorito Cosa nostra per aver intascato danaro proveniente dal conto "Mignon", quella provvista bancaria svizzera dalla quale il tributarista Gianni Lapis, anch´egli già condannato e di nuovo sotto inchiesta, avrebbe gestito il danaro di don Vito Ciancimino riciclato nel grande affare del gas, con quella società, la Gas Gasdotti Siciliana, ceduta nel 2004 agli spagnoli della Gas Natural per 126 milioni di euro. Ed è poco tempo dopo quella cessione che, con un "pizzino" già da tempo agli atti dell´inchiesta ma recentemente riconsegnato da Massimo Ciancimino agli inquirenti, Lapis dà ordine al figlio di Don Vito di prelevare da quel conto un milione e 300mila euro da distribuire ai suoi amici politici. C´è scritto: «Disposizioni sul conto Mignon: 1.300.000 euro contanti (Carlo – Romano)».

 

Quasi un milione di euro è la somma che sarebbe stata destinata a Carlo Vizzini, trecentomila euro invece a Saverio Romano. Il pizzino, scritto con la grafia di Lapis, è considerato dagli inquirenti un riscontro alle dichiarazioni di Ciancimino che due mesi fa avevano portato all´iscrizione nel registro degli indagati di Vizzini e Romano. Nomi ai quali si sono poi aggiunti quelli di Cintola e Cuffaro. A tirare in ballo l´ex governatore un altro riscontro incrociato, un´intercettazione ambientale tirata fuori dalle decine di bobine trascritte dai carabinieri molti anni fa e ora riletta proprio alla luce delle nuove indicazioni del figlio di don Vito. È lui che, ricevuto il "pizzino" di Lapis, obietta: «Ma 300 mila euro per Romano non sono troppi?». E Lapis risponde: «No, una parte sono per il presidente». È il 2004, il "presidente" – spiega Ciancimino ai pm – è proprio Cuffaro. Che lui non conosce, così come non conosce Romano, ed è per questo che a fare da tramite per la consegna del denaro, una sorta di finanziamento ai politici che avrebbero potuto essere utili l´affare della metanizzazione in Sicilia, sarebbe stato il compagno di partito Salvatore Cintola che, per i suoi trascorsi nel Psdi, con Lapis ha vecchi e consolidati rapporti. Così come d´altronde ha confermato il tributarista che negli ultimi mesi ha fatto più di un´ammissione ai pm. Tutte circostanze sulle quali, tra martedì e mercoledì prossimo, i quattro parlamentari indagati dovranno dare le loro spiegazioni.

 

Questa voce è stata pubblicata in Politica controcorrente. Contrassegna il permalink.

8 risposte a S’incazzano per una “zoccola”. E per i 4 parlamentari indagati di concor­so in corruzione aggravata dal­l’aver favorito la mafia ci indigniamo o no?

  1. mauro ha detto:

    si sa la merda piu\’ la giri e piu\’ puzza!!

  2. Marta ha detto:

    Nonostante ci sia già una grande platea pronta a dare addosso a questi parlamentari, vorrei soltanto ricordarvi che si tratta di avvisi di garanzia, non di condanne. Questo vuol dire ke molto probabilmente, considerando che si parla di persone la cui onestà politica è molto stimata da gran parte dei Siciliani, si saprà che sono innocenti. Quindi potete parlare quanto volete.. Basta solo che rcordiate che ancora nessuno di loro è condannato, e, personalmente, non credo lo saranno mai.Marta

  3. Michele ha detto:

    Cara Marta, onestà politica di Salvatore Cuffaro, Carlo Vizzini e Salvatore Cintola? Cintola è indagato perchè filmato mentre consegnava una busta con dei soldi al tributarista Gianni Lapis, consulente di Ciancimino e per numerosi altri fatti. Vizzini è stato condannato in primo grado per tangenti all\’Enimont e si è salvato per prescrizione del reato in appello. Cuffaro è stato condannato in primo grado a 5 anni di reclusione nonché all\’interdizione perpetua dai pubblici uffici, per favoreggiamento semplie a Cosa Nostra. E questi sono i personaggi stimati in Sicilia? Ma di cosa stiamo parlando?

  4. Giuseppe Piazzese ha detto:

    certo io sono dell’idea che qualche dubbio viene in mente ad ogni lettore degno di essere chiamato tale.Sono convinto, perchè non mi voglio convincere diversamente, che sia solo una coincidenza, ma ogni qual volta c’è qualcuno che si scaglia in maniera pesante contro il catanese Lombardo, a distanza di un paio di giorni nei confronti di quel qualcuno si scaglia la magistratura.Lo abbiamo visto più volte con gli uomini UDC,conferma questa cosa a cui io non voglio credere, l’avviso di garanzia contro Vizzini, che stranamente è anche il firmatario del ddl che di fatto destituirebbe Lombardo!!!Strano no?!?!??!?!?!

  5. Michele ha detto:

    E che cazzo proprio oggi che volevo iniziare la mia nuova vita da moderato😀.Punto primo. Ammiro questi politici che si sciacquano la bocca con la tolleranza zero, la sicurezza nelle città, le pene esemplari, la moralità (sic) del fare e poi offrono ogni sorta di garantismo e scusante per gli amici indagati.Punto secondo. Se l\’annuncio dell\’indagine fosse avvenuto prima delle Europee si sarebbe gridato allo scandalo perchè Romano era candidato. Ora c\’è la pseudo-coincidenza del rimpasto della giunta regionale. Domani ci saranno le comunali, dopodomani le provinciali. Il prosssimo complotto sarà l\’invasione degli alieni?Punto terzo. Mi fa piacere sapere che il problema di questo Paese sia sempre la magistratura. Non il fatto che ci siano una ventina di parlamentari pregiudicati, non che ve ne siano una quantità industriale di prescritti, non che vi sia un condannato in primo grado per favoreggiamento semplice ai mafiosi (complotto anche questo?), non che vi siano rapporti e relazioni con mafiosi conclamati, non che mandiamo in Europa persone indagate e condannate per reati gravi. No i sospetti sono sempre sui giudici.Punto quarto. In ogni caso un politico non deve risponde solo ai tribunali, ma prima di tutto deve rispondere dei suoi comportamenti, non importa se penalmente rilevanti, ai cittadini. E questo in Italia non viene mai preso in considerazione.Punto quinto. Peccato essere incensurato e non essere ancora divorziato. La tessera onoraraia dell\’Udc non me la levava nessuno.

  6. Chiara ha detto:

    Non c\’entro,non voglio entrarci,dico solo che hai poco da aspirare al moderatismo (ismo ismo,che belle desinenze fioccano in politica!), non sei credibile neanche con la chioma più corta!😀

  7. Michele ha detto:

    Sono credibile eccome, me l\’ha confermato pure il mio analista nientepopodimeno che il famoso criminalista Crepaz😀. E adesso che mi sono rasato la barba modellando le basette alla Ringo, faccio la mia disonesta (visto che siamo in tema) porca figura. Donne serratevi in casa, che non avrò pietà😀

  8. Chiara ha detto:

    Veramente?oh,bene,approvo in pieno anche se stavolta ancora non ho visto questo aggiornamento sul look! Immagino sarai disonestamente apollonico😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...