Domanda #15: la canzone da dedicare?

 

Dalla regia mi suggeriscono alacremente come debba anche scegliere qualche canzone in lingua madre, per non assimilarmi del tutto a un zoticone in casacca nero-blu. Rispondo presente e brandisco “Occhi da Orientale” di Daniele Silvestri. Per non svegliarti. Per non svegliarmi. Per continuare a lasciarsi accarezzare dalle nuvole.

 

 

 

Occhi da orientale che raccontano emozioni

sguardo limpido di aprile di dolcissime illusioni

tutto scritto su di un viso che non riesce ad imparare

come chiudere fra i denti almeno il suo dolore

Più di cinquecento notti già mi sono innamorato

di una bocca appena aperta di un respiro senza fiato

se potesse questo buio cancellare l’universo

forse ti potrei guardare e non sentirmi così perso

 

ma tu dormi ancora un po’ non svegliarti ancora no

ho paura di sfiorarti e rovinare tutto

no, tu dormi ancora un po’ ancora non so

guardarti anch’io nel modo giusto

nei tuoi occhi disarmanti

 

sono occhi di ambra lucida tra palpebre di viole

sguardo limpido d’aprile come quando esce il sole

ed io sarò la nuvola che ti terrà nascosta

perché gli altri non si accorgano di averti persa

 

ma tu dormi ancora un po’ non svegliarti ancora no

ho paura di sfiorarti e rovinare tutto

no, tu dormi ancora un po’ ancora non so

guardarti anch’io nel modo giusto

 

nei tuoi occhi innocenti disarmanti devastanti

quei tuoi occhi che ho davanti

tienili chiusi ancora pochi istanti

 

occhi da orientale che raccontano emozioni

ed io cos’altro posso fare io posso scrivere canzoni

i tuoi occhi…

 

se potesse questa musica annullare l’universo

forse ti potrei guardare e non sentirmi perso

nei tuoi occhi…

disperso…

nei tuoi occhi…

 

 

Fonte: http://www.youtube.com/user/sundave72

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Domanda #15: la canzone da dedicare?

  1. Chiara ha detto:

    Ne ho scritte un centinaio e le ho cancellate…in questo momento non dedicherei in concreto qualcosa a qualcuno,dipende molto dalla situation e dal destinatario.Troviamo un esempio concreto?nel mentre comincio già a pensare

  2. Michele ha detto:

    La somma differenza con un musicista o un poeta è che lui/lei/costoro sono in grado dedicare una composizione senza bisogno di contingenze specifiche e persone reali, semplicemente rielaborando il vissuto e l\’immaginario.

  3. Chiara ha detto:

    è diverso,loro scrivono,io scelgo tra gli scritti altrui perché voglio dire qualcosa a qualcuno…. Quella che ho sempre sognato e sogno di dedicare a qualcuno è sempre in riserva per altri punti interrogativi.Pesco nel mucchio?Fix you,e questa a tratti l\’avrei dedicata in concreto

  4. Michele ha detto:

    Vedrai che ti elimino le domande per cui ha preparato tutte queste riserve come una formichina😀 … But if you never try you\’ll never know …

  5. Chiara ha detto:

    Just what you aaaaaaare. Non oserai mica togliere la storica preferita?! beh,posso riciclare in altre risposte….ma non oserai🙂 Lights will guiiiiiiide you home,and igniiiiiiite your bones….

  6. Michele ha detto:

    Oserò o non oserò?😀

  7. Silvia ha detto:

    (bella occhi da orientale)this i love gnrshiver dei vostri coldplaye la già citata è troppo facile di megi call it love di lionel ritchie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...