Domanda #17: la canzone dell’adolescenza?

 

Era la metà degli anni 90. Anni del liceo. Anni di autogestioni. Anni di ribellioni più o meno genuine. Anni di amori più o meno riusciti. Anni in cui andava molto forte il punk rock melodico. Anni in cui queste due canzoni, “Tutti in pista” dei Punkreas e “Self Esteem” degli Offspring si interpretavano a squarciagola. Ci si mette molto tempo a diventare giovani, poi un giorno all’improvviso si cresce e cambia tutto. Ma senza quelle illusioni di gioventù non ci saranno mai nè impetuosi pensieri nè azioni grandiose.

 

  

 

Fonte : http://www.youtube.com/user/punkerbino

  

 

Fonte : http://www.youtube.com/user/Hapu94

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Domanda #17: la canzone dell’adolescenza?

  1. Chiara ha detto:

    Adolescenza,quindi tipo liceo.Mmm rilancio stesso artista,altra canzone:Punkreas,Il mercato del niente,e si raga,all\’Hiroshima c\’ero anch\’io a morire sotto la gente che si buttava dal palco. Ma è stato un anno o 2,poi sono tornata a cose più tranquille,congramente con la mia spiritualità in evoluzione e con la svolta latino americana…già è vero,la svolta latino americana,quindi direttamente da Cuba una salsa che spacca http://www.youtube.com/watch?v=fQZ4igrqt7Y ovviamente l\’ho sentita post 98,insomma,la prima vokta che sono andata a Cuba

  2. Michele ha detto:

    In aritmetica le parentesi non sono altro che degli spazi "espressivi" contenuti in parentesi più grandi. E l\’adolescenza e i relativi gusti cosa sono se non una parentesi della vita, che magari uno vorrebbe non chiudere mai? A parte le filosofaggini intorduttive il punto centrale é un altro: sono ovviamente invidioso che tu sia stata a Cuba e abbia potuto ascoltare una così bella canzone😀

  3. Chiara ha detto:

    Per fortuna un pò di musica cubana decente arriva anche qua,il difficile è sentirsela scorrere nel sangue se non hai mai visto ciò che rappresenta là.Ed ora che ci penso quell\’anno c\’era la mania de La vida es un carnaval, della pubblicità dell\’Havana club,e a tal proposito onori e gloria a Celia Cruz,che si è spenta con la sua voce profonda e il suo carisma tutto caraibico e l\’unico che le ha dedicato qualche parola è stato Willy de Cuba,così,tanto per polemizzare…

  4. Michele ha detto:

    Non sono mai stati odiati tanto i successi intellettuali, letterari, poetici, cinematografici, danzanti, musicali e sportivi come quelli dell\’Isola. E i detrattori non se ne faranno mai una ragione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...