Nelle foreste della notte

 

William Blake (Londra, 28 novembre 1757 – Londra, 12 agosto 1827) è stato un poeta, incisore e pittore inglese.

Largamente sottovalutata mentre egli era in vita, oggi l’opera di Blake è considerata estremamente significativa e fonte di ispirazione sia nell’ambito della poesia sia delle arti visive.

Blake ha svolto un ruolo cruciale per lo sviluppo del moderno concetto di immaginazione nella cultura occidentale. La sua convinzione che l’umanità possa superare i limiti a lei posti dai cinque sensi è forse il suo più grande lascito. Mentre un tempo questa prospettiva era considerata aberrante, al giorno d’oggi è stata incorporata nella moderna definizione del termine.

In particolare della citazione "the doors of perception" si è spesso sentita l’eco nella letteratura e nella musica del XX secolo e, per fare due esempi, Jim Morrison con la sua band The Doors e Aldous Huxley con il suo saggio The Doors of Perception, pagano un evidente omaggio al pensiero di Blake.

 

All’età di 65 anni Blake iniziò a lavorare alle illustrazioni del biblico Libro di Giobbe. Queste sue illustrazioni furono in seguito molto apprezzate da Ruskin, che paragonò l’artista a Rembrandt, e da Ralph Vaughan Williams che si ispirò ad alcune delle illustrazioni per il suo balletto Job: A Masque for Dancing.

L’opera di Blake "Un negro appeso vivo alla forca per le costole" dimostra come l’Autore detestasse la schiavitù e credeva nell’eguaglianza tra le razze e tra i sessi. In molti dei suoi dipinti e molte delle sue poesie esprime un concetto di umanità universale: "Tutti gli uomini sono uguali (attraverso le loro infinite differenze)". Si interessò per tutta la vita degli avvenimenti politici e sociali, ma fu spesso costretto a mascherare i suoi ideali e il suo pensiero politico dietro allegorie religiose.

Rifiutò sempre qualsiasi forma di autorità imposta; nel 1803 fu anche accusato di lesa maestà e di aver pronunciato espressioni sediziose e che rivelavano intenzioni traditrici verso la corona, ma fu in seguito assolto dalle accuse dal tribunale di Chichester.

 

 

 

L’immaginazione non è uno stato mentale: è l’esistenza umana stessa.

 

 

Se le porte della percezione venissero sgombrate, tutto apparirebbe all’uomo come in effetti è, infinito.

 

 

Le prigioni sono costruite con le pietre della legge, i bordelli con i mattoni della religione.

 

 

Il Cristianesimo è Arte e non soldi. I Soldi sono la sua Maledizione.

 

 

Generalizzare vuol dire essere idioti.

 

 

Io non mi beffo di te, per quanto tu mi derida. Tu mi chiami pazzo, ma io ti chiamo stupido.

 

 

Se il Sole e la Luna dovessero dubitare subito si spegnerebbero.

 

 

Ero arrabbiato con il mio amico: Io glielo dissi, e la rabbia finì. Ero arrabbiato con il nemico: Non ne parlai, e la rabbia crebbe.

 

 

Reprimono il desiderio solo quelli che lo hanno tanto debole da poterlo reprimere.

 

 

L’Eternità è innamorata delle opere del tempo.

 

 

La strada dell’eccesso porta al palazzo della saggezza.

 

 

Nessun uccello sale troppo in alto, se sale con le sue ali.

 

 

Quando vedi un’Aquila, vedi una particola di Genio: alza la testa!

 

 

Sii sempre pronto a dire ciò che pensi, e il vile ti scanserà.

 

 

Sarebbe meglio per te uccidere un bimbo nella culla che cullare desideri inattuati.

 

 

Chi non ha luce in viso, mai potrà essere stella.

 

 

Il cibo sano lo si prende senza reti né trappole.

 

 

Le ore della follia sono misurate dall’orologio, ma quelle della saggezza nessun orologio le può misurare.

 

 

Mi stesi su un argine

dove Amore giaceva addormentato.

Ad un tratto udii tra i giunchi umidi

pianti e pianti.

M’inoltrai allora nella brughiera desolata,

tra i cardi e i rovi di una squallida landa

ed essi mi raccontarono quanto furono ingannati,

cacciati via e costretti alla castità.

 

 

Un cadavere non vendica le offese

 

 

Ciò che è grande è necessariamente oscuro per gli uomini deboli. Ciò che può essere reso chiaro all’idiota non merita la mia attenzione.

 

 

Chi desidera ma non sa agire é fonte di pestilenza

 

 

Dunque serba nel tuo cuore la pietà, per non scacciare un angelo dalla tua porta

 

 

L’uomo non ha un corpo separato dall’anima. Quello che chiamiamo corpo è la parte dell’anima che si distingue per i suoi cinque sensi.

 

 

Allegro, allegro passero!

Sotto le foglie tanto verdi,

Svelto come una freccia

Ti vede la felicità d’un fiore,

Tu cerchi la tua stretta culla

Vicino al mio cuore.

Pettirosso, pettirosso leggiadro!

Sotto le foglie tanto verdi

D’un fiore la felicità

Ti sente singhiozzare, singhiozzare,

Pettirosso, pettirosso leggiadro,

Vicino al mio cuore.

 

 

C’è un sorriso d’amore,

e c’è un sorriso della seduzione,

un sorriso c’è dei sorrisi

dove si incontrano quei due sorrisi.

C’è un aggrottamento dell’odio

e c’è un aggrottamento del disdegno,

ed un aggrottamento c’è degli aggrottamenti

di cui invano tentate di scordarvi,

Poiché a fondo nel profondo del cuore penetra,

e affonda nelle midolla delle ossa-

e mai nessun sorriso fu sorriso,

ma solo quel sorriso solo,

sorriso che dalla culla alla fossa

sorridere si può una volta una sola;

quando è sorriso

ha fine ogni miseria.

 

 

Chi lega a sé una Gioia

Distrugge la vita alata;

Ma chi bacia la Goia in volo

Vive nell’alba dell’Eternità.

 

 

Vedere un mondo in un granello di sabbia

E un paradiso in un fiore selvatico,

Tenere l’infinito nel palmo della mano

E l’eternità in un’ora.

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Nelle foreste della notte

  1. Chiara ha detto:

    uaaaa,altre poesie e citazioni…piatto ricco…domani mi ci ficco,con diario alla mano😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...