L’amore è libero, non è sottomesso mai al destino

 

Guillaume Apollinaire, pseudonimo di Wilhelm Albert Vladimir Popowski de La Selvade Apollinaris de Wąż-Kostrowitcky (Roma, 26 agosto 1880 – Parigi, 9 novembre 1918), è stato un poeta francese.

 

 

 

Ricognizione

Al limite dell’orizzonte impallidisce

Una sola crepuscolare betulla

Dove fugge la misura angolare

Dal cuore all’anima alla ragione

 

L’azzurro galoppo dei ricordi lontani

Traversa i lillà degli occhi

 

E i cannoni dell’indolenza

I miei sogni sparano verso

i

cieli

 

 

 

La ciocca ritrovata

Lui ritrova nella memoria

La ciocca di lei castana

Non par vero ma ti ricordi

Dei nostri due destini stanchi

Di boulevard de la Chapelle

Del bel Montmartre e di Auteuil

Me lo ricordo mormora lei

Il giorno che ho passato la tua soglia

Vi cadde come un autunno

La ciocca del mio ricordo

E la sorte di noi che ti stupisce

Si sposa al giorno che finisce

 

 

 

Verso Sud

Zenit

Tutti quei rimpianti

Quei giardini sconfinati

Dove modula il rospo un tenero grido d’azzurro

La cerva del silenzio sperduto rapida passa

Un usignolo straziato dall’amore canta sul

Tuo corpo giardino di rose che ho colto

I nostri cuori pendono uniti dallo stesso melograno

E i fiori di granato nei nostri sguardi schiusi

Cadendo poco a poco hanno coperto il sentiero.

 

 

 

Nel lago dei tuoi occhi assai profondo

Nel lago dei tuoi occhi assai profondo

Si scioglie il mio povero cuore a fondo

Lo dissolvono laggiù

Nell’acqua di amore e di follia

Ricordo e Malinconia

 

 

 

L’Addio

Ho colto questo filo di brughiera

Ricordati che l’autunno è morto

Non ci vedremo più sulla terra

Odore del tempo filo di brughiera

Ricorda ancora che io ti aspetto.

 

 

 

Fotografia

M’attira il tuo sorriso come

Potrebbe attirarmi un fiore

Fotografia tu sei il fungo bruno

Della foresta

La sua bellezza

I bianchi sono

Un chiaro di luna

In un pacifico giardino

Pieno d’acque vive e d’indiavolati giardinieri

Fotografia sei il profumo dell’ardore

La sua bellezza

E ci sono in te

Fotografia

I toni illanguiditi

Vi si sente

Una melopea

Fotografia tu sei l’ombra

Del sole

Tutta la sua bellezza.

 

 

 

La partenza

E i loro volti erano pallidi

Spezzati i loro singhiozzi.

Come la neve dai petali puri

O le tue mani sui miei baci

Cadevano le foglie autunnali.

 

 

 

Corni Da Caccia

Nobile è la nostra storia e tragica

Come la maschera di un tiranno

Nessun dramma fortunoso o magico

Nessun particolare indifferente

rende il nostro amore patetico

E Thomas de Quincey nel bere

L’oppio veleno dolce e casto

La povera Anna andava sognando

Passiamo passiamo poichè tutto passa

Indietro io mi volterò sovente

I ricordi sono corni da caccia

Il cui clamore smuore nel vento

 

 

 

Il canto d’amore

Ecco di cosa è fatto il canto sinfonico dell’amore

C’è il canto dell’amore di un tempo

Il rumore dei baci sperduti degli amanti illustri

I gridi d’amore delle mortali violate dagli dèi

Le virilità degli eroi favolosi erette come pezzi contraerei

L’urlo prezioso di Giasone

Il canto mortale del cigno

E l’inno vittorioso che i primi raggi del sole hanno fatto cantare a Memnone l’immobile

 

C’è il grido delle Sabine al momento del ratto

Ci sono anche i gridi d’amore dei felini nelle giungle

Il rumore sordo delle linfe montanti nelle piante tropicali

Il tuono delle artiglierie che compiono il terribile amore dei popoli

Le onde del mare dove nasce la vita e la bellezza

 

C’è là il canto di tutto l’amore del mondo

 

 

 

L’avvenire

Solleviamo la paglia

Guardiamo le neve

Scriviamo lettere

Attendiamo ordini.

Fumiamo la pipa

Sognando l’amore

I gabbioni sono là

Guardiamo la rosa.

La fontana non è secca

L’oro della paglia non s’è incupito

Guardiamo l’ape

E non pensiamo all’avvenire.

Guardiamo le nostre mani

Che sono la neve

La rosa e l’ape

Così pure l’avvenire

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...