Una poesia al giorno toglie la sobrietà di torno: Baudelaire (4)

 

Il tramonto del sole romantico

 

Com’è bello il sole quando freschissimo sorge

e come un’esplosione ci lancia il suo buongiorno!

– Fortunato colui che potrà con amore

salutarne il tramonto più fastoso d’un sogno!

 

Ricordo… Ho visto tutto, fiore, solco, sorgente

come un cuore in deliquio fremere sotto il suo sguardo…

– Corriamo, è tardi, corriamo verso l’orizzonte,

per afferrarne almeno qualche obliquo raggio!

 

Ma io inseguo invano il Dio che si nasconde;

la Notte inarrestabile stabilisce il suo regno,

nera e piena di brividi, umida, funesta;

 

galleggia nelle tenebre un’odore di tomba

e il mio piede pauroso sull’orlo dello stagno

urta rospi imprevisti, fredde lumache calpesta.

 

(Charles Baudelaire)

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...