Una poesia al giorno toglie la sofferenza di torno: Merini (8)

 

Prendimi la pelle

 

Prendimi la pelle di un tempo,

divino amore,

quella scorticata e precisa

che hanno dato le mie labbra:

le mie labbra sono ombre funeste.

Prendi i miei baci, amore,

prendimi la polvere delle ali,

perché possa volarti sul cammino,

io, fantasma giocoso degli specchi.

 

(Alda Merini)

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...