Una poesia al giorno toglie la convenzionalità di torno: Mallarmé (3)

 

Altro ventaglio

 

Sognatrice, in pura delizia

Per te affondo senza cammino,

Sappi, con sottile malizia,

Serbar la mia ala nella mano.

 

Una freschezza di crepuscolo

Dal prigioniero colpo giunge

E l’orizzonte ad ogni battito

Delicatamente respinge.

 

Vertigine! Ecco abbrividisce

Lo spazio come un grande-bacio,

Folle perché invano fiorisce

Non può salire né aver pace.

 

Senti il severo paradiso

Simile ad un riso sepolto

Scivolare giù dal tuo viso

Nelle pieghe unanimi accolto!

 

È scettro delle rive rosa

Stagnanti nelle sere d’opale,

Bianco volo chiuso che posa

Accanto al fuoco del bracciale.

 

(Stéphane Mallarmé)

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...