La canzone del giorno (1): Pearl Jam

 

Did I say that I need you?

Did I say that I want you?

Oh, if I didn’t I’m a fool you see…

 

 

 

Inauguro questo nuovo appuntamento musicale fisso destinato a tutti i giorni tristemente e gioiosamente dispari e lo dedico a chi detesta, come me, il colore bordeaux. E il primo rendez-vous non poteva che essere omaggio a uno dei gruppi storici del rock, che ho ascoltato e riascoltato migliaia di volte, in ogni forma e stato d’animo. Dall’ultimo fascinosissimo Backspacer, estrapolo il principesco affresco acustico “Just Breathe”, un’estasiante ballata accompagnata da un morbidissimo tappeto d’archi e gioiello mancante della colonna sonora di “Into the wild”.

Come si evince dall’intimo testo di Eddie Vedder, la canzone parla di come alcuni dei nostri momenti più felici avvengano senza quasi rendersene conto perché troppo presi dalla fretta di andare chissà dove. Per un attimo bisognerebbe fermarsi, rimanere senza parole, assaporare le mani uniche di chi ci accarezza, respirando soltanto. E non accontentarsi delle stereotipate e abusate formule verbali, come ti amo, spesso usate a sproposito, ma far capire i propri sentimenti alle persone amate con dei semplici grazie per tutto ciò che ci permettono di condividere.  Perciò voglio indirizzare un grande grazie di cuore ai Pearl Jam, e non solo a loro…

 

  

 

Fonte: http://www.youtube.com/user/pmpcorrea

 

 

TESTO:

 

Yes I understand that every life must end, aw huh,..

As we sit alone, I know someday we must go, aw huh,..

I’m a lucky man to count on both hands

The ones I love,..

 

Some folks have just one,

Others they got none, aw huh,..

 

Stay with me,..

Let’s just breathe.

 

Practiced are my sins,

Never gonna let me win, aw huh,..

Under everything, just another human being, aw huh,..

Yeh, I don’t wanna hurt, there’s so much in this world

To make me bleed.

 

Stay with me,..

You’re all I see.

 

Did I say that I need you?

Did I say that I want you?

Oh, if I didn’t I’m a fool you see,..

No one knows this more than me.

As I come clean.

 

I wonder everyday

As I look upon your face, aw huh,..

Everything you gave

And nothing you would take, aw huh,..

Nothing you would take,..

Everything you gave.

 

Did I say that I need you?

Oh, Did I say that I want you?

Oh, if I didn’t I’m a fool you see

No one knows this more than me.

As I come clean.

 

Nothing you would take,..

Everything you gave.

Hold me till I die,..

Meet you on the other side.

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

3 risposte a La canzone del giorno (1): Pearl Jam

  1. Laura ha detto:

    ciao! cercavo informazioni sui them crooked vultures e mi è uscito il tuo blog! ho deciso di commentare questo intervento perchè anche a me piacciono moltissimo i pearl Jam e questa canzone è stupenda, come quasi tutte le canzoni dei pearl! bè…che dire…complimenti per i tuoi gusti musicali! =) ciao!

  2. Michele ha detto:

    Grazie per i complimenti, che rigiro a mia volta anche per il solo fatto di apprezzare i Them Crooked Vultures (di cui ho scritto altrove). La musica è la voce di chiunque senta pulsare la vita dentro di sé, in qualsiasi tempo e dimensione si trovi. Quindi è giusto parlarne, analizzarne i contenuti e i testi, ascoltarla e condividerla. Anche perché spesso anche quando finiscono le parole, inizia una nuova canzone.

  3. Chiara ha detto:

    Oh,si,questa mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...