La canzone del giorno (30): Massive Attack

 

Love is like a sin, my love

For the one that feels it the most

Look at her with a smile like a flame

She will love you like a fly will never love you again

 

 

 

In un mondo in cui la coscienza sociale sembra essersi azzerata, in un mondo in cui le menti sono pilotate dalle influenze mediatiche, in un mondo in cui tutto sembra ripetersi all’infinito, comprese le guerre per gli stessi soliti futili motivi, esiste un collettivo che ha fatto della coerenza la propria bandiera e da vent’anni porta avanti un concetto d’arte fatto di collaborazioni e contaminazioni con artisti di ogni genere e stile, contribuendo di fatto alla diffusione del trip hop, del black, dell’elettronica, dell’urbanesimo, dell’amore, della claustrofobia, uniti ad un marcato impegno politico. Sono in due, provengono dalla città del sublime Banksy, cioè Bristol, si chiamano Robert “3D” Del Naja e Grant “Daddy G” Marshall, hanno pubblicato Heligoland sette anni dall’ultimo disco ufficiale, e sono i Massive Attack.

Il pezzo che illustra al meglio la qualità del lavoro è l’asciutta fiaba onirica "Paradise Circus", un amore finito che si sposa perfettamente con un pianoforte minimale, percussioni leggere, tenui linee di basso e le curve vocali malinconiche di Hope Sandoval dei Mazzy Star che nel suo crescere melodrammatico a tinte romantiche penetra la nebbia  del saluto d’addio nella dissolvenza di un quartetto d’archi.

Definire eccentrico il video (il secondo sottostante) ufficiale vietato ai minori è un eufemismo: trattasi di un’intervista a Georgina Spelvin, famosa pornodiva degli anni ’70, intervallata a un montaggio di spezzoni hardcore tratti da The Devil in Miss Jones, film che la vide protagonista nel 1973.

Massive Attack, bentornati finalmente dall’isola che non c’è…

 

 

http://vimeo.com/moogaloop.swf?clip_id=8195617&server=vimeo.com&show_title=1&show_byline=1&show_portrait=0&color=&fullscreen=1

 

Fonte: http://www.youtube.com/user/Havotro

 

 

 

TESTO:

 

It’s unfortunate that when we feel a storm

We can roll ourselves over ‘cause we’re uncomfortable

Oh well, the devil makes us sin

But we like it when we’re spinning in his grip

 

Love is like a sin, my love

For the ones that feel it the most

Look at her with her eyes like a flame

She will love you like a fly will never love you again

 

It’s unfortunate that when we feel a storm

We can roll ourselves over when we’re uncomfortable

Oh well, the devil makes us sin

But we like it when we’re spinning in his grip

 

Love is like a sin, my love

For the one that feels it the most

Look at her with a smile like a flame

She will love you like a fly will never love you again

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La canzone del giorno (30): Massive Attack

  1. Chiara ha detto:

    non riesce a caricarla…la canzone del giorno diventerà la canzone di un altro giorno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...