L’angolo del rifiuto V

 

Yo questo pezzo nauseante è scritto dalla mia badante Sì, perché sono ancora latitante Yo dopo aver vomitato in un ristorante Sì, e se vengo all’istante Yo topona dammi un ritardante Sì, chè l’umore è calante Yo ma la mia mazza è sempre tonante Sì.

Il Rap è il miglior genere musicale esistente appena impercettibilmente dopo Classic Rock, Country, Dance, Blues, Disco, Funk, Grunge, Hip-Hop, Jazz, Metal, Pop, R&B, Reggae, Ballo Liscio, Bossanova, Techno, Industrial, Ska, Death Metal, Ambient, Trip-Hop, Fusion, Acid House, Gospel, Alternative Rock, Soul, Punk, Etnica, Gothic, Christian Rock, New Wave, Psychedelic, Lo-Fi, Polka, Hard Rock, Folk, Progressive Rock, Symphonic Rock, Tango, Samba, Acapella, Drum’n’Bass, Hardcore, Indie, BritPop, Beat, Crossover, Merengue, Salsa, Thrash Metal, Glam, Emo alla ricerca di Nemo Nerd di Merd, Krautrock, Wurstelrock, Doom, Stoner, Elettronica, Musica da camera, Musica da Bagno, Musica da tè, Lirica, Sacra, Liturgica, Oratorio, Zecchino o forse è semplicemente la migliore attenuante generica per parlare di troie, magnaccia, cocktail alcolici di pasticche e polveri e di quanto io ce l’ho più lungo di te.

Di certo non tutti possono cimentarsi in questo fantasmagorico frombolismo funambolico di parole e basi di beat loopati ma bisogna avere imprescindibili requisiti tipo: gesticolare nervosamente come colti da lancinante epilessia, vestirsi con abiti di almeno sessanta taglie più grandi o almeno con le pancere di Giuliano Ferrara, appendersi al collo ornamenti gioielli e collane delle dimensioni di un presepe facendo attenzione di non somigliare troppo a Ratzinger, avere almeno 18 denti d’oro, indossare buona parte del caveau della Banca d’Italia, scrivere sempre in rima baciata altrimenti viene fuori solo una cagata sì, avere una mamma battona, avere un papà ubriacone, avere un bordello che smercia droghe e armi di contrabbando, farsi arrestare di tanto in tanto, essere pregiudicati o almeno essere stati eletti una volta deputati, non sfottere i politici ma solo assicuratori palazzinari presidenti di squadre di calcio imprenditori…, rispettare la par condicio come il  Tg1 raccontando anche qualche storia vera, aver tentato almeno una volta un rapina in un supermercato camuffandosi il volto con maschere di D’Alema e Veltroni e poi essere catturati poco dopo durante la lite per la spartizione del bottino, esser cresciuti in un ghetto o a Porto Cervo, avere un difetto di pronuncia che permetta di non comprendere la maggior parte dei testi, odiare i caramba e la Prova del Cuoco, aver ucciso almeno 10 emo a colpi di frangia, possedere il diploma di nullologia ma esprimere opinioni su tutto lo scibile umano, essere convinti di essere neri, pensare di avere un uccello enorme come quello di Enrinchen Iglesias.

Bene, se pensate di essere dotati per lo meno di un’accattivante attitudine rap ascoltatevi senza tregua lo strabiliante Metal Carter nella rivoltante “Pagliaccio di ghiaccio” e potrete anche voi dichiarare giulivi: “Questa cazzo di canzone ci sta dentro una cifra” (Rita Levi Montalcini); “E’ una minaccia per l’umanità” (Daitarn 3) “Questo pezzo è meglio di dare via il culo” (Tiziano Ferro); “Sì stasera sono qui, a dire al mondo e a dio, Metal Carter amore mio” (I re di cuori, quadri, fiori e stecche).

 

   

 

Fonte: http://www.youtube.com/user/Ze1980

 

Questa voce è stata pubblicata in Dj Mike. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’angolo del rifiuto V

  1. Chiara ha detto:

    uahahahhah malattia….ovviamente c\’è un rettangolo bianco al posto del video! Questo mi sembra più che altro un R.I.P.:pace all\’anima della musica!

  2. Chiara ha detto:

    oddio,visualizzato il video…ueeeeeee,robert fripp redimi la mia anima!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...