Una poesia al giorno toglie il fastidio di torno: Eluard (15)

 

Arance i tuoi capelli e intorno il vuoto

 

Del mondo, e intorno il vuoto anche dei vetri

Carichi d’ombra e di silenzio dove

Cercano tutti i tuoi riflessi queste

Mie mani nude.

Chimerica è la forma del tuo cuore

E il tuo amore assomiglia al mio perduto

Desiderio. O sospiri d’ambra, sogni,

Sguardi.

Ma tu non sei rimasta sempre

Con me. La mia memoria è ancora nebbia,

Ché t’ha vista venire, andare. Il tempo

Di parole si avvale, come amore.

 

(Paul Eluard)

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...