Una poesia al giorno toglie il temporale di torno: Altolaguirre (3)

 

L’alba

 

La pioggia è sguardi d’angeli

in gloria, accordi di cristalli.

E su tutto questo: l’allegria di stare

non accanto, né sopra e

neppure dentro, ma in Lei.

Confusi entrambi, più che fusi.

Diventati ormai un solo corpo,

un’anima sola che bacia se stessa

negli spazi bianchi, dimentica del mondo.

 

(Manuel Altolaguirre)

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...